Dorothy e le farfalle

Dorothy e le farfalle

Dorothy amava trascorrere i lunghi pomeriggi estivi in compagnia dei suoi piccoli, leggendo libri. Di tanto in tanto alzava lo

Da quando l’aria era diventata irrespirabile la gente si era rifugiata in case di cartone. Per qualche strano motivo il solo cartone riusciva a filtrare l’aria, consentendo alle persone di soggiornare nelle proprie abitazioni senza indossare le odiate maschere antigas.Le famiglie agiate vivevano in case finemente arredate, con carta da parati e mobili antichi, mentre le famiglie meno abbienti abitavano in piccole case, talvolta basse e strette, con arredamenti arrangiati e spesso senza alcun gusto.

Dorothy amava trascorrere i lunghi pomeriggi estivi in compagnia dei suoi piccoli, leggendo libri. Di tanto in tanto alzava lo sguardo verso la finestra con la speranza di vedere una farfalla… da anni ormai non ne vedeva una. Le farfalle erano del tutto sparite con l’arrivo dell’aria velenosa e Dorothy non sopportava proprio l’idea che i suoi figli crescessero senza aver mai visto le farfalle.

Dorothy 1920

 

 
FacebookTwitterGoogle+TumblrGoogle GmailShare