Un astronauta nei miei luoghi.

bugatti_napoleon_tomcolbieart

L’artista Tom Colbie ha scelto alcuni miei scatti per realizzare tre dei suoi nuovi lavori

Non so chi sia, né so cosa cerchi, lui viaggia nel tempo e nello spazio in una dimensione parallela ed ora è approdato, con mia grande gioia, in alcuni “miei luoghi”. Sto parlando del protagonista di tutti i lavori di Tom Colbie, un astronauta solitario, un viaggiatore che reinterpreta luoghi e tempi con assoluta disinvoltura.

Il mondo parallelo in cui vaga il nostro amico è una sorta di interferenza spazio temporale dove passato, presente e futuro si fondono mostrandoci visioni surreali e bizzarre.

Tom Colbie si diverte a presentarci una realtà sgrammaticata priva di un metro di misura, i suoi personaggi non rispondono alle unità e alle leggi del nostro mondo, peso, forza, grandezza, gravità, tutto diventa relativo. Quello che ospita i personaggi di Colbie è una sorta di buco nero dove elementi provenienti da realtà diverse convergono e si fondono insieme.

Vagare in un mondo perlopiù abbandonato o deserto porta inevitabilmente chi lo percorre a perdersi nel tempo e nel proprio tempo, come a tornare bambini.

Il tutto è percepito in una realtà quasi sempre bicromatica, filtrata, come i vetri colorati che si applicavano in america sulle televisioni in bianco e nero per simulare il colore. E forse è proprio questa la chiave di lettura, forse l’intenzione è quella di simulare i colori di una realtà conosciuta e allo stesso tempo proteggere lo spettatore da una realtà in bianco e nero, una realtà parallela che ci mostra un mondo distrutto e non respirabile… un mondo percorribile soltanto con una tuta da astronauta.

Quelli che vedete qui di seguito sono gli splendidi lavori che Tom Colbie ha realizzato partendo da alcuni miei scatti

 marcellogori_tomcolbieartthe-kite-runner-tom-colbie-art970146_449825845109189_1029982728_n

 

vi invito a visitare il suo sito http://tomcolbieart.wordpress.com/ per conoscere gli altri fantastici lavori di questo grande artista visionario.

 

 
FacebookTwitterGoogle+TumblrGoogle GmailShare